spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 13 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Alla Gastronomia GiaBaR di Greve in Chianti potete seguire anche fantastici corsi di cucina

    Lezioni tutti i mercoledì, cominciano di mattina per finire con il pranzo, tutti insieme mangiamo quello che è stato fatto durante la lezione

    GREVE IN CHIANTI – Fantastici corsi di cucina presso la Gastronomia GiaBaR, grazie alla chef e sommelier Barbara Jakusconek.

    Non ha bisogno di presentazioni la chef Barbara, anni di lavoro in alcune delle migliori cucine del territorio, ha frequentato la scuola di cucina “Le Cordon Bleu London” a Londra, dove ha seguito i corsi di Cuisine, di Patisserie e di Cake Design.

    Ancora studi in Canada, corso di cioccolato presso il George Brown College, il certificato da Sommelier ed una partecipazione a due puntate di Gourmet Getaway – Jaipur International Food Festival, su Sky.

    Ho aperto la mia Babs Kitchen – Cooking School dal 2009 – dice – dopo aver fatto tanti corsi ed aver lavorato per delle grandi cucine, decisi di mettermi in proprio. Inizialmente facevo questi corsi, negli agriturismi o nelle ville dove mi chiamavano, poi ho strutturato proprio una mia cucina. Da quando abbiamo aperto la Gastronomia, ho iniziato ad usare la cucina ed i prodotti che sono qui presenti”.

    Le lezioni si svolgono tutti mercoledì – spiega – cominciamo di mattina per finire con il pranzo, tutti insieme mangiamo quello che è stato fatto durante la lezione. Le lezioni classiche, comprendono la realizzazione di un pranzo intero, dall’antipasto al dolce. I gruppi sono al massimo di 12 persone”.

    Durante la realizzazione dei piatti e durante il pranzo, oltre a tante chiacchiere e risate – prosegue – grazie alle mie conoscenze da sommelier, aiuto i miei ospiti a pensare e programmare i giusti abbinamenti, tra le pietanze e tra i vini. Durante il pranzo, sfruttando la nostra grande cantina, abbiniamo per ogni pietanza, un calice di vino diverso”.

    Ovviamente se qualche gruppo volesse fare un approfondimento soltanto su una specifica pietanza – continua nella descrizione – per esempio la pasta, basta mettersi d’accordo e si può organizzare una lezione solo su quell’argomento. Lo stesso vale per il giorno, il mercoledì è quello dedicato, ma se fosse necessario, possiamo anche cambiarlo. Facciamo collaborazioni con agenzie ed agriturismi, qualunque struttura turistica, si voglia mettere in contatto con noi, per offrire questa splendida opportunità ai propri ospiti, può farlo, mi metto a loro disposizione”.

    Chiamateci se siete curiosi di sapere come funziona – dice contenta Barbara – Intanto potreste venire giovedì 4 agosto a mangiare uno dei nostri splendidi taglieri, ascoltando la musica live anni 80/90 di Silvano Brazzi, per poterci conoscere e comprendere l’importanza che noi diamo alle materie prime ed alle nostre lavorazioni in cucina”.

    # GiaBaR, fra grandi prodotti e musica dal vivo: il 4 agosto serata da non perdere

    Vi ricordo che siamo aperti – conclude – dal martedì al sabato dalle 12 alle 15 e dalle 17 alle 23.30. Mentre la domenica dalle 12 alle 23.30, orario continuato, sia per acquistare i nostri prodotti che per venire a mangiare e bere qui ai tavoli. La prenotazione è fortemente consigliata, ci dispiacerebbe non poter accontentare tutti, quindi chiamateci al numero 3898863850 e seguiteci sulle nostre pagine social”.

    Contatti

    Facebook: qui

    Instagram: qui

    Cellulare: 3898863850

    (CONTENUTO SPONSORIZZATO)

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...