spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 22 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Comunità energetiche in forma di cooperativa: giovedì 2 marzo convegno alla casa del popolo di Greve

    Organizzato dalla Coop di Greve in Chianti, in collaborazione con il Circolo del Chianti Fiorentino di Legambiente

    GREVE IN CHIANTI – Giovedì 2 marzo alle ore 21.15, alla casa del popolo di Greve in Chianti, si terrà un convengo sulle Comunità energetiche in forma di cooperativa.

    “La sfida delle nuove energie”: questo il titolo di quello che sarà un approfondimento su un tema particolarmente caldo in questo momento.

    Organizzato, come detto, dalla cooperativa di consumo grevigiana, in collaborazione con il Circolo del Chianti Fiorentino di Legambiente.

    Sarà un incontro in presenza, con la partecipazione di esperti di varia estrazione, che seguirà all’iniziativa del Comune di Greve in Chianti, convocata in forma on line per oggi.

    Comunità energetiche anche a Greve in Chianti, primi passi: incontro pubblico online l’1 marzo

    “Entreremo quindi nel vivo – dice Fabio Baldi, presidente della Coop di Greve in Chianti – di una questione molto importante in questo momento di crisi energetica: durante la serata in particolare sarà presentata la possibilità di creare comunità energetiche in forma cooperativa”.

    “Questa proposta – rimarca – si caratterizza per i notevoli elementi di maggior garanzia per gli utenti rappresentata dalla forma della società”.

    “Ma non anticipiamo nulla – aggiunge – e vi invitiamo a partecipare all’incontro”.

    A cui è stata invitata l’amministrazione comunale e dove saranno presenti: Giovanni Chiesi di Legacoop Toscana, Giulio Signorini di Legambiente Toscana, Mauro Romanelli di Ecolobby e Marco Andrei di ArciFirenze.

    “Un ringraziamento – conclude Baldi – alla casa del popolo di Greve in Chianti che ci ospita”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...