spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 3 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Torna la grande festa di inizio settembre: sfilata dalle 15.30. Concorso di foto

    GREVE IN CHIANTI – Anche quest'anno, come ogni prima domenica del mese di settembre, torna la "Festa dei Rioni in Piazza": gli otto rioni grevigiani si "sfideranno" in una folkloristica e colorata sfilata a partire dalle 15.30 di domenica 1 settembre, nella suggestiva piazza Matteotti.

     

    Gli otto rioni (La Piazza, Sant'Anna, San Francesco Montefioralle, Il Pino, La Fonte, L'Etrusco, La Torre, I Castelli), sono chiamati quest'anno a sfilare ognuno con i propri figuranti, rappresentando un tema da loro scelto. E che sarà rivelato soltanto al momento dell'inizio della parata.

     

    Presenterà la manifestazione ed illustrerà la sfilata, come ogni anno, il grevigiano Francesco Bencini.

     

    Nell'ambito della manifestazione si terrà, per la quarta volta, il concorso fotografico "Rioni in Piazza" organizzato dal Fotoclub Chianti, che ha riscosso ogni anno notevole successo: le foto dovranno avere per soggetto la fantasia, la gioia e la creatività degli otto rioni grevigiani.

     

    Le foto saranno esposte e premiate durante la manifestazione "Cuochi e Beccai", domenica 6 ottobre alle 17 in piazza Matteotti.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...