spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il sindaco ha incontrato una delegazione della regione francese Languedoc-Roussillon

    E’ difficile che i francesi prendano ad esempio qualcosa di italiano; lo è ancor di più nell’ambito del vino, dove la “francesità” viene fuori in maniera ancor più preponderante.

     


    Assume quindi un certo rilievo la visita avvenuta nei giorni scorsi in palazzo comunale, a Greve in Chianti, dove un nutrito gruppo proveniente dalla regione del Languedoc-Roussillon (confinante da un lato con la Provenza e dall’altro con i Pirenei) ha incontrato il sindaco Alberto Bencistà per documentarsi sulla produzione vitivinicola nel territorio grevigiano.

     


    Rappresentanti delle istituzioni, giornalisti di settore, vignaioli (o meglio… “vigneron”), hanno dialogato per oltre un’ora con il primo cittadino, documentandosi sul ruolo della viticoltura a Greve in Chianti e su tutte le sue sfaccettature. Con stretta di mano finale e complimenti per il modo in cui il vino, nel Chianti, è legato alla storia, alla cultura e alla vita delle persone.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...