spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Street art, sport e organizzazione di eventi: ragazze e i ragazzi di Greve e frazioni… per la comunità

    Il Comune investe sulla creatività e la capacità organizzativa delle nuove generazioni. L'assessora Scarpelli: "Sono una risorsa preziosa"

    GREVE IN CHIANTI – Il Chianti fiorentino è… dei giovani. A Greve in Chianti è il filo conduttore che promuove il valore della socialità, della condivisione, della partecipazione attiva.

    Il Comune continua ad investire sulle politiche giovanili elaborando proposte, organizzando occasioni e strumenti finalizzati a creare contesti in cui i giovani si sentano protagonisti, esprimano energie, propongano idee e punti di vista.

    La giunta comunale si è impegnata a costruire progetti (per i giovani con i giovani), e a lavorare affinché gli spazi pubblici di Greve in Chianti e delle frazioni diventino luoghi di partecipazione, di creazione di progetti.

    Mirati alla rivitalizzazione del territorio, all’attivazione di nuove forme di dialogo e collaborazione attraverso le quali coltivare passioni e dare spazio allo sviluppo delle competenze.

    “Dall’impegno a spendersi in prima persona, dalla volontà di lavorare in squadra, dalla pratica tesa a costruire relazioni sociali – dichiara l’assessora alle politiche giovanili Ilary Scarpelli – scaturisce un’attività di educazione informale rivolta alle nuove generazioni”.

    “Il nostro obiettivo – riprende – è quello di invitare i giovani a conoscere, esplorare con una maggiore consapevolezza il territorio che abitano e in cui vivono per poterlo migliorare attraverso stimoli, sollecitazioni vocazioni che gli stessi ragazzi, da cittadini responsabili, possono mettere in campo in modo libero e autonomo, in uno spirito di piena fiducia”.

    I PROGETTI

    È appena partito il progetto “Street Life” che si propone di coinvolgere gruppi informali di giovani per realizzare opere di street art nelle frazioni.

    L’intervento è finanziato dall’Unione comunale del Chianti fiorentino ed è realizzato con il contributo del Consiglio regionale della Toscana.

    L’iniziativa consiste in un ciclo di laboratori rivolti a giovani nella fascia di età 14-25 anni, interessati a sperimentare e conoscere la tecnica del writing, coinvolti direttamente nella realizzazione partecipata dei murales.

    Il progetto, coordinato dalla Cooperativa sociale Coop 21 attraverso il servizio di educativa di strada, realizzerà le opere in collaborazione con l’associazione Start Open nelle frazioni di San Polo e Strada con la partecipazione di giovani artisti.

    “Si tratta di un laboratorio espressivo – spiega l’assessora Scarpelli – che vuole rispondere ai bisogni, valorizzare le potenzialità e offrire spazi e opportunità dedicate alle capacità, talvolta inespresse, del target giovanile, riducendo i fattori di rischio come l’isolamento, la solitudine, la bassa autostima”.

    Il progetto prevede un laboratorio di cultura hip hop, correlata con i graffiti e l’arte di strada, presso il circolo sportivo Aurora di Strada in Chianti giovedì 15 e lunedì 19 giugno dalle 10 alle 13 e un laboratorio di street art nei giorni venerdì 16 e sabato 17 dalle 10 alle 13 presso l’Sms Unione di San Polo in Chianti. 

    I laboratori saranno condotti da Tommaso Mannucci in arte Mono_graff e Tommaso Meli in arte Nervo.

    Successivamente prenderà vita il laboratorio di Street art a Strada in Chianti presso il Circolo Sportivo Aurora il 21, il 23 e il 26 giugno dalle ore 10 alle ore.

    Sabato 17 giugno alle ore 12.30 si terrà l’inaugurazione del murales di San Polo, mentre il 30 alle ore 18 sarà presentato il murales di Strada. In entrambe le occasioni saranno presenti il sindaco Paolo Sottani, l’assessore Ilary Scarpelli e il consigliere regionale Massimiliano Pescini.

    Altra attività rivolta ai giovani è il progetto “Non solo sport”, nato da un percorso di ascolto e condivisione delle richieste dei giovani, previsto negli spazi della casa del popolo di Greve in Chianti dalle ore 17 alle ore 18.30 nei giorni venerdì 16, mercoledì 21, venerdì 26 giugno.

    L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Coop 21, offre la possibilità di allenarsi negli sport Box, Kickboxing, Grappling e Mma al fianco di un istruttore di allenamento riconosciuto dalla Federazione Italiana Fitness.

    Anche il gruppo di giovani che sta lavorando con entusiasmo e creatività nell’ambito del progetto sostenuto dal Comune e realizzato da SocioLab “Chianti senza limiti” ha sfornato idee per rivitalizzare alcuni spazi pubblici e soprattutto costruire forme di aggregazione e intrattenimento aperte e inclusive come il Game Night organizzato in piazza Vassallo per lunedì 26 giugno alle ore 20.30.

    “I giovani sono una risorsa preziosa di cui tutti noi abbiamo bisogno – commenta l’assessora Scarpelli – per guardare al mondo con occhi diversi e migliorare la qualità della vita della nostra comunità”.

    “Dopo il Covid – conclude – periodo a causa del quale i giovani hanno assistito ad un crollo dei propri punti di riferimento e ad una generale apatia dei valori, il nostro compito è quello di tornare a dare prospettiva. Costruire insieme ai giovani una visione del percorso professionale e formativo che indichi, un passo in avanti, un segno cambiamento e di fiducia negli anni che verranno e nel loro Paese”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...