spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 25 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Inizia il 25 gennaio alla casa del popolo: tante le iniziative di questa storica associazione imprunetina

    Torna per il quarto anno il corso di pittura dal titolo “Approccio alla creatività” per bambini e ragazzi tra i 7 e i 13 anni organizzato dall’Associazione Culturale Ferdinando Paolieri di Impruneta.

     

    Le lezioni di pittura a cura del pittore imprunetino Carlo Ranfagni e della studentessa Agata Floriana Vindigni, diplomata all’Accademia delle Belle Arti di Firenze, inizieranno venerdì 25 gennaio presso la casa del popolo in via della Croce, che collabora all’organizzazione dell’appuntamento con l’associazione.

     

    Il corso a cui venerdì prossimo ci si potrà ancora iscrivere, si terrà ogni venerdì dalle 16.30 alle 18.30 fino a maggio. A conclusione, come ogni anno, si terrà una festa e la mostra dei lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi.

     

    L’Associazione Paolieri inoltre, da dieci anni organizza il concorso di poesia di respiro internazionale dedicato  a Mario Gori ed è promotrice dell’appuntamento mensile alla casa del popolo “Thè, libri e pasticcini”, in collaborazione con l’associazione Art Art. Organizza corsi di pittura anche per i più grandi e sta lavorando all’organizzazione di una giornata di poesia italo-albanese. Tra i prossimi appuntamenti quello di sabato 26 gennaio di presentazione del libro di Maria Antonietta Cencetti dal titolo “Gli uomini di una donna con il congiuntivo”.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...