domenica 17 Gennaio 2021
Altre aree

    Bollette “pazze” di Alia, Zoppini e Franchi: “Spiegazioni del gestore insufficienti. Andremo in fondo”

    "Stiamo già avviando delle verifiche con alcuni cittadini che ci hanno rappresentato questa situazione, ma invitiamo chi avesse ricevuto queste bollette pazze a contattarci"

    “Diversi cittadini ci hanno contattato subito dopo l’arrivo delle ultime bollette di Alia avendo riscontrato un cospicuo aumento della tariffa. Avevamo già denunciato in consiglio comunale, quando il sindaco Alessio Calamandrei e l’assessore Luca Binazzi volevano sotto tacere l’ultimo aumento di un 10% circa, che per noi la tariffa era troppo alta; anche considerato l’elevato risultato ottenuto con la raccolta differenziata porta a porta che dovrebbe diminuire il costo per l’utente e non aumentarlo. Adesso, considerato anche il momento in cui arrivano queste bollette pazze, siamo davvero al limite”.

    A parlare sono Matteo Zoppini e Gabriele Franchi, consiglieri comunali di Fratelli d’Italia e Cittadini Per Impruneta.

    # Alia: “Impruneta, nel saldo Tari 2020 considerato l’aggiornamento composizione nucleo familiare” 

    “E’ una questione che riguarda molte famiglie imprunetine – incalzano – ed è alquanto strana. Vogliamo vederci chiaro anche perché ne la nota del Comune, ne tantomeno quella di Alia ci hanno rassicurato, ed anzi appaiono alquanto superficiali e inadeguate” dichiara Gabriele Franchi. 

    “Vengono segnalate inoltre molte difficoltà nel contattare Alia – proseguie Zoppini – poicheé nessun operatore risponde al numero verde e gli utenti devono chiamare più volte per provare ad avere una risposta, spesso non riuscendoci. Disservizio nel disservizio”. 

    “Stiamo già avviando – annuncia – delle verifiche con alcuni cittadini che ci hanno rappresentato questa situazione, ma invitiamo chi avesse ricevuto queste bollette pazze a contattarci”.

    “Contiamo di ricevere le dovute spiegazioni in modo chiaro e preciso, ma siamo pronti a convocare la Commissione di Garanzia e Controllo alla presenza di Alia laddove le risposte non dovessero essere sufficienti” conclude Matteo Zoppini, presidente della stessa commissione.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...