spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Referente Caterina Guidi, consigliere comunale e membro del Direttivo Metropolitano del Pd

    IMPRUNETA – A Impruneta nasce il comitato per Gianni Cuperlo segretario del Partito Democratico e parte la campagna congressuale all’interno del Pd imprunetino che si concluderà con il voto dell’8 dicembre.

     

    Referente per il comitato sarà Caterina Guidi, consigliere comunale di Impruneta e membro del Direttivo Metropolitano fiorentino del Pd.

     

    "La mozione Cuperlo – dicono dal comitato – rappresenta l’ala progressista e riformista del Partito democratico, un punto di riferimento per quella sinistra che ha in mente un partito che dia valore al rinnovamento e alla partecipazione, ma sia inquadrato in una struttura territoriale organizzata che restituisca agli iscritti un ruolo centrale nelle decisioni e nella gestione del partito, rispondendo al contempo in maniera efficace anche alle esigenze rappresentante a livello locale dai circoli aperti alla partecipazione diretta dei cittadini".

     

    "Chi vuole aderire al comitato per Gianni Cuperlo segretario – concludono – inviare suggerimenti o proposte, può spedire una mail all’indirizzo imprunetapercuperlo@gmail.com".
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...