spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 14 Agosto 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impruneta, citofona di notte alle case, arrivano i carabinieri, scappa su un albero: 40enne portato in psichiatria

    Si tratta dell'uomo che nelle scorse settimane era stato più volte messo sotto attenzione per atteggiamenti simili a San Casciano, dove risiede

    IMPRUNETA – La scorsa notte a Impruneta, i carabinieri della Stazione di Barberino Tavarnelle, coadiuvati da colleghi della locale Stazione e di Badia a Settimo, hanno denunciato in stato di libertà un 40enne senegalese.

    Residente in San Casciano, celibe, affetto da disturbi psichici, all’1.30 circa, in via Case, aveva arrecato disturbo al riposo delle persone citofonando alle abitazioni della zona.

    Lo stesso uomo, in forte stato di agitazione, al fine di sottrarsi al trattamento sanitario, dopo essersi arrampicato su un albero, è stato bloccato.

    E conseguentemente trasportato al reparto di psichiatria dell’ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri.

    Si tratta dello stesso uomo che a inizio luglio aveva bloccato il traffico all’altezza del Tondo delle Corti, a San Casciano.

    # San Casciano, uomo dà in escandescenze e prende a calci l’auto dei vigili: necessarie le manette

    E che, nelle settimane successive, aveva più volte dato in escandescenze in Borgo Sarchiani, sempre a San Casciano.

    # Uomo esce di casa è dà in escandescenze in Borgo Sarchiani. Eventi ripetuti, c’è preoccupazione

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...