spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 8 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Negli stand delle Misericordie tante informazioni utili per la nostra vita quotidiana

    Il Gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Impruneta ha deciso di essere ancora più vicino alla popolazione con la manifestazione “Isole del Soccorso”: domenica 3 marzo dalle 8.30 alle 13 presso piazza Buondelmonti a Impruneta.

     

    La manifestazione prevederà, attraverso un percorso virtuale come un “viaggio fra le isole” (ovvero stand realizzate dalle Misericordie partecipanti) un momento di informazione, formazione e sensibilizzazione su tematiche di sanitarie e di protezione civile. I volontari delle Misericordie saranno disponibili verso tutti i cittadini con la loro attività e le loro conoscenze su tematiche che vanno dalla prevenzione agli incidenti domestici, incidenti stradali, tecniche di rianimazione cardiache; continuando con altri aspetti come cosa fare in casa di alluvione, sisma ed emergenza neve ed altro ancora; il tutto a portata di un uso quotidiano anche per coloro che non sono volontari ma che possono trovarsi ad affrontare nella vita di tutti i giorni.

     

    Inoltre nella piazza saranno presenti in mostra mezzi ed attrezzature di vario genere impiegate nelle emergenze di protezione civile, con lo scopo di far conoscere le dotazioni operative di cui sono datate le Misericordie durante le loro attività di soccorso ed assistenza alle popolazioni bisognose. Non solo anche l’occasione di incontrare la popolazione per sensibilizzarla nel donare parte del suo tempo facendo un gesto anche piccolo verso il prossimo ed essere anche d’aiuto durante le difficoltà che spesso possono verificarsi nelle nostre zone.

     

    Altro importate tema della manifestazione sta nel presentare la sinergia che vi è fra le Misericordie della zona che nonostante la loro forte presenza nei propri territori va al di là dei “confini” mostrando disponibilità e collaborazione sia in emergenza che nei momenti formativi come questo.

     

    Durante la manifestazione verrà presentato dal gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Impruneta il nuovo sistema informativo “web 2.0 UOPCMI”, che attraverso l’invio anche di segnalazioni da parte dei cittadini tramite internet, Facebook o  telefonino, darà le informazioni in tempo reale sulla situazione nel territorio comunale di Impruneta segnalando disagi come frane, allagamenti ed anche informazioni sulla situazione della viabilità stradale.

     

    Dopo la Messa sarà inaugurato il novo spazzaneve a turbina da marciapiede del gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Impruneta acquistata sia con il contributo dell’amministrazione comunale di Impruneta e del Credito Cooperativo di Impruneta, che andrà a completare l’equipaggiamento tecnico operativo del gruppo per fronteggiare le eventuali emergenze neve nel territorio comunale di Impruneta.

     

    La cerimonia si concluderà con la consegna da parte del Gruppo di Protezione Civile della Misericordia di Impruneta di due targhe di ringraziamento all’amministrazione comunale di Impruneta e alla Banca di Credito Cooperativo di Impruneta e di un attestato di benemerenza al Correttore della Misericordia di Impruneta, monsignor don Luigi Oropallo.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua