spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Concerti all’aperto e in Basilica nel programma di eventi che va avanti fino al 28 luglio

    IMPRUNETA – Proseguono le serate della seconda edizione di Salt’in Piazza, cartellone di eventi condiviso con il Comune di Impruneta, organizzato dalla Pro Loco imprunetina con la collaborazione del Ristorante Il Pruneto.

     

    Salt’in Piazza ha luogo in piazza Buondelmonti e proseguirà fino al 28 Luglio 2013, con lo scopo di promuovere e sostenere l’attività artistica giovanile e di animare la bella piazza della Basilica di Santa Maria nelle sere estive. Ogni sera, dal giovedì alla domenica, la somministrazione apre alle 19.30 con un fresco apericena, per poi proseguire con bevande alcoliche e analcoliche fino a mezzanotte. Alle 21.15 comincia l'animazione, sempre diversa a seconda della serata.

     

    Questa settimana (18-21 luglio) il cartellone propone: giovedì 18 luglio "FUNK@SISTA", le vibrazioni più sofisticate della musica funk e soul passando dalla rivisitazione di brani di Chaka Khan, Incognito fino a Sarah Jane Morrison a Alicia Keys ; venerdì 19 luglio "WIRRAL GRAMMAR SCHOOL FOR GIRLS" da Liverpool, concerto organizzato dalla Pro Loco di Impruneta, coro e orchestra di "Swing" e "Samba".

     

    Sabato 20 luglio in Basilica "JAMES ALLEN’S GIRLS’ SCHOOL", symphony orchestra & holst choir, concerto organizzato dalla Pro loco di Impruneta. Dirige: Peter Gritton. Musiche di: Vaughan, Purcell, Byrd, Delius, Tchaikovsky e Dvorak; domenica 21 luglio "KINGS LANGLEY SCHOOL", concerto organizzato dalla Pro Loco di Impruneta. Cori e banda di jazz

     

    In caso di maltempo i concerti, ad eccezione del concerto di sabato 20 in Basilica, non si potranno svolgere.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...