mercoledì 14 Aprile 2021
Altre aree

    Storie belle: a Tavarnuzze installata una panchina in memoria di Anna Ciolfi

    E' la Pubblica Assistenza (nella quale la donna svolgeva opera di volontariato) a dare la notizia della raccolta fondi, dell'installazione e dell'inaugurazione (stamani mattina)

    TAVARNUZZE (IMPRUNETA)  – In mezzo a notizie spesso brutte che riguardano i nostri parchi, giardini, aree pubbliche, preda di vandali e maleducati, ce ne sono anche (e vorremmo ben vedere) di belle.

    Notizie che ci ricordano una volta di più quanto il mondo del volontariato, o i semplici cittadini, siano comunque partecipi della vita delle comunità.

    A ricordacelo una volta di più è la Pubblica Assistenza di Tavarnuzze, che dà notizia dell’installazione e inaugurazione, questa mattina presso i giardini di via Amendola (a Tavarnuzze) di “una panchina in memoria di Anna Ciolfi, volontaria della nostra associazione”.

    “È stata fatta una raccolta di offerte dai cittadini di Tavarnuzze – proseguono – dagli amici di Anna, dalla Pubblica Assistenza”.

    “Che ha consentito – concludono – di installare la panchina e, nello stesso tempo, con i soldi avanzati è di fare un’offerta a favore della stessa Pubblica Assistenza e della LILT”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...