spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dal 10 maggio un torneo per ricordare il 16enne scomparso il 4 dicembre

    Il prossimo 10 maggio prenderà il via, presso il circolo del tennis di Impruneta, il primo torneo intitolato a Francesco Giani, il sedicenne imprunetino morto il 4 dicembre scorso in seguito ad un arresto cardiaco.

     

    Ad organizzarlo, gli stessi amici e compagni di squadra di Francesco, vero amante dello sport, in particolare del tennis. “Un torneo di tennis, che era lo sport che lui faceva e amava ci è sembrato un bel modo per tenere viva la memoria di Francesco”, spiega Gabriele Franchi, amico d’infanzia.
     

    L’idea nasce poche settimane dopo il funerale del ragazzo, durante una cena del circolo tennistico. “Ne abbiamo parlato con i genitori per chiedergli il permesso e cosa ne pensavano e – prosegue Gabriele – sono stati molto contenti, l’idea gli piaceva”.
     

    Il torneo, di singolo e doppio, si svolgerà così in due fine settimana di maggio, da venerdì 10 a domenica 12 e riprenderà due settimane dopo, il 25 e il 26 maggio.
     

    “All’ingresso del circolo – continua Gabriele – ci sarà una cassettina dove ognuno, giocatore o spettatore potrà fare un’offerta. Il ricavato andrà in beneficenza, probabilmente al Meyer di Firenze”.
     

    L’appello alla partecipazione del paese pare quindi scontato, tutta Impruneta è invitata ad assistere all’evento sportivo, anche solo per onorare la memoria del giovane concittadino scomparso così prematuramente. “Più persone ci sono meglio è!”, conclude l’amico.

    di Andrea Alfani

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...