giovedì 13 Agosto 2020
Altre aree

    Vertenza Baldi e Flap, domani presidio Cgil davanti alla sede del Comune di Impruneta

    "Chiesto di sottoscrivere un verbale di incontro con l'azienda, che ancora non è pervenuto. Così l'assemblea dei lavoratori ha deciso per il nuovo presidio"

    IMPRUNETA – Vertenza Baldi e Flap: ieri Fiom Cgil e Filcams Cgil hanno incontrato l’azienda, che ha chiesto tempo fino a venerdì 17 luglio per verificare le condizioni tecniche rispetto al pagamento delle retribuzioni di giugno e della 14esima mensilità.

    “Dichiarando – dicono i sindacati – che non avrebbe avviato nessuna procedura concorsuale prima del prossimo incontro, fissato sempre per venerdì 17 luglio”.

    Vertenza Baldi-Flap, fra azione sindacale e politica locale

    # Situazione Baldi e Flap, in molti al presidio: tiepido ottimismo dopo l’incontro con l’azienda

    # “Baldi e Flap, 30 famiglie in difficoltà: la giunta comunale venga a riferire in commissione”

    # Caso Baldi e Flap, l’assessore Laura Cioni durissima nei confronti di Alessandro Giovannini

    # Caso Baldi-Flap, Giovannini all’assessore Laura Cioni: “Offensive e irricevibili le sue dichiarazioni”

    “Fiom e Filcams – annunciano i sindacati – hanno richiesto la possibilità di sottoscrivere un verbale di incontro, che avrebbe rappresentato un impegno preciso e che al momento non è ancora pervenuto”.

    “Per questo – aggiungono – oggi l’assemblea dei lavoratori ha scelto di proseguire nello stato di agitazione”.

    Così, concludono, “domani giovedì 16 luglio dalle 10.30 alle 12 ci sarà un presidio davanti alla sede del Comune di Impruneta”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...

    Sostengono Il Gazzettino