spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 15 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Voltiamo Pagina Impruneta: “Bene Carla Folli nel CdA dell’Opera Pia Vanni”

    "A lei i nostri auguri per quello che sarà senza dubbio un importante e delicato compito di garanzia"

    IMPRUNETA – “Vogliamo esprimere la nostra più sincera soddisfazione per la nomina da parte del sindaco Riccardo Lazzerini di Carla Folli quale membro del consiglio di amministrazione dell’Opera Pia Leopoldo e Giovanni Vanni”.

    Lo dice, in una nota, il gruppo di opposizione Voltiamo Pagina Impruneta.

    Proprio con Voltiamo Pagina la stessa Folli si era candidata al consiglio comunale nella lista a sostegno del candidato sindaco, Matteo Zoppini.

    “A lei – riprendono – che si troverà a rivestire tale carica quale rappresentante dei gruppi consiliari di opposizione, vanno i nostri auguri per quello che sarà senza dubbio un importante e delicato compito di garanzia”.

    E’ ufficiale: Roberto Boddi è il nuovo presidente dell’Opera Pia Vanni a Impruneta

    “Auspichiamo fortemente – proseguono da Voltiamo Pagina – che possa aprirsi una nuova stagione per il principale ente controllato dal Comune di Impruneta, all’insegna del dialogo con l’amministrazione comunale, della trasparenza e del rispetto di leggi e regolamenti”.

    “La presenza nel Cda di una persona come Carla Folli – concludono – di cui il nostro gruppo consiliare ha piena fiducia, crediamo potrà rendere più semplice questo percorso”.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...