domenica 29 Novembre 2020
Altre aree

    “La situazione dei nuovi ambulatori medici in via del Cassero è inaccettabile”

    "Molto difficile riuscire a prendere la linea col telefono e, quando ci si riesce, ci sono tempi troppo lunghi in attesa di una risposta. Di persona? In fila dentro una via strettissima"

    Cara redazione, attualmente c’è in San Casciano un grosso problema di cui sicuramente siete già a conoscenza: la nuova sede unificata dei medici di famiglia.

    Vi scrivo perché, pur seguendovi abitualmente, non ho letto nessuna segnalazione in proposito (può essermi sfuggita…).

    Quella dei nuovi ambulatori è davvero una situazione veramente inaccettabile: è molto difficile riuscire a prendere la linea col telefono e, quando ci si riesce, ci sono tempi troppo lunghi in attesa di una risposta.

    Una volta, la settimana scorsa, il mio telefono ha conteggiato 29′ e 47″; un’altra volta è caduta la linea dopo più di 20 minuti.

    Allora bisogna andare di persona, ma ci aspetta la fila, spesso lunga, nella stretta via del Cassero con le auto che passano a malapena fra la gente in coda.

    In tempi di Covid, solo 2 persone possono stare nella sala d’attesa, quindi occorre rassegnarsi a una coda all’esterno che non è proprio la situazione migliore per chi ha bisogno di andare dal medico!

    Senza pensare poi che basta un attimo di distrazione per ritrovarsi coinvolti in un incidente con qualche auto che passa (non tutti gli automobilisti sono attenti).

    Non c’è persona che non sia scontenta o arrabbiata per tutto questo.  

    Considerato che il complesso degli ambulatori non può essere modificato o spostato con una bacchetta magica, occorre che vengano individuati dei rimedi alla situazione attuale.

    E anche con urgenza: l’arrivo dei mesi più freddi impone che non siano lasciati i pazienti in attesa per decine di minuti in mezzo a via del Cassero!

    Cordiali saluti.

    Enzo Rettori

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Scrivi anche tu... al Gazzettino del Chianti!

    Devi segnalare un disservizio? Contattare la nostra redazione? Scrivere una lettera al direttore? Dire semplicemente la tua? Puoi farlo anzi... devi!

    Scrivici una mail a: [email protected]

    Leggi anche...