spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 28 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A San Casciano assemblea dei sindacati su pensioni, fisco, lavoro, sviluppo sociale

    Cgil, Cisl e Uil, avviano un percorso di mobilitazione per migliorare i contenuti attuali in merito alla legge di bilancio, nel solco della piattaforma unitaria

    SAN CASCIANO – La bozza di legge di bilancio, secondo i sindacati Cgil, Cisl e Uil, non dà risposte sufficienti per contrastare le diseguaglianze sociali, economiche e geografiche del Paese.

    Per questo motivo, viene avviato un percorso condiviso di mobilitazione per migliorare i contenuti attuali, proprio nel solco della piattaforma unitaria.

    Le stesse sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil, indicono un’assemblea generale per le Leghe SPI CGIL San Casciano, Bagno a Ripoli, Impruneta, Tavarnelle-Barberino, Greve in Chianti.

    Tale assemblea ha come ordine del giorno la volontà di illustrare le richieste in merito alla legge di bilancio.

    L’appuntamento per questo importante incontro è fissato per martedì 23 novembre alle ore 15, presso la casa del popolo di San Casciano.

    Sarà presente un componente della Segreteria Provinciale dello SPI CGIL.

    L’accesso è consentito soltanto dietro presentazione della certificazione (Green pass) valido.

    Inoltre fanno sapere che il 27 novembre, in piazza SS. Annunziata a Firenze, dalle ore 9.30 alle 13, è prevista e organizzata una manifestazione regionale per sostenere le proposte di modifica della legge di bilancio e per ribadire le priorità: lavoro, fisco, pensioni.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...