spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Suscita ancora reazioni la poesia affissa dall’anonimo sotto la Torre dell’Orologio

    Continua a suscitare reazioni la poesia dell'anonimo Aceto, affissa sotto la Torre dell'Orologio in piazza Pierozzi (clicca qui per leggerla) e davvero "caustica" nei confronti di quattro delle cinque contrade sancascianesi che partecipano al Carnevale Medievale: ovvero Torre, Cavallo, Leone, Gallo.

     

    Tanto da far prendere le distanze da quanto scritto all'unica contrada "intoccata" dagli strali di Aceto, il Giglio, e da suscitare ulteriori reazioni. Come quella del contradaiolo della Torre Stefano Fornera. Sempre in forma rimata… s'intende.

     

    "Caro Aceto che decanti

    cattiverie ai quattro venti,

    perchè insultare i'paesano

    che ha fatto grande San Casciano.

    Non capisco questa guerra

    che la tua penna sferra,

    il paese è vincitore,

    diamo atto al nostro cuore.

    Torrigiano son nel cuore

    e sportivo per onore,

    tutte le gare avete vinto

    dove il Giglio si è distinto.

    Posso solo criticare

    la vittoria dello sfilare.

    Il punteggio lì non torna,

    prendo il toro per le corna.

    Torre cavallo leon e gallo

    all'appello torneranno.

    L'anno venturo state attenti,

    torneremo ancora ardenti.

    Una chiave da conquistare

    in questo grande Carnevale"

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua