spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 29 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Una vita, la sua, passata sempre con la divisa: da Mercatale a San Casciano

    SAN CSCIANO – Dopo una lunga malattia è venuto a mancare sabato 7 dicembre, nella sua casa a San Casciano, l’appuntato dei carabinieri Filipponeri Toscano, nato 80 anni fa in un grazioso paese, Pietraperzia, in provincia di Enna, Sicilia.

     

    Una vita passata con una divisa indosso, una divisa che ha portato sempre con orgoglio, in tempi anche difficili alla ricerca di pericolosi latitanti. Poi in varie Stazioni dei carabinieri quando l’Italia usciva dal brutto periodo della seconda guerra.

     

    Toscano arrivò nella piccola ma attivissima Stazione dei carabinieri di Mercatale, dove oggi vi è un asilo nido; quando questa fu soppressa e inglobata con la Stazione di San Casciano si integrò perfettamente con la popolazione, fino ad arrivare alla pensione nel 1992.

     

    In molti si ricorderanno di questa figura, il suo tono di voce alto che poteva magari incutere timore; ma dopo poco però ci si rendeva conto di avere di fronte una persona buona, comprensiva, disposta ad aiutare il prossimo.

     

    Un vero carabiniere… nei Secoli Fedele, tanto che appena congedato si è iscritto all’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo di San Casciano, facendo parte del consiglio direttivo.

     

    Appassionato di caccia non perdeva occasione, insieme con altri colleghi, di percorrere in lungo e in largo il territorio.

     

    Purtroppo una brutta malattia in questi ultimi anni lo aveva colpito: accudito amorevolmente dalla moglie, dal figlio e dalla figlia, attorniato dai nipotini, ha trascorso gli ultimi periodi con fatica e coraggio. Nonostante tutto infatti, ogni tanto si faceva accompagnare in paese, in particolare amava fermarsi sulle panchine del viale Garibaldi osservando la vallata della Pesa.

     

    Negli ultimi giorni, quando ancora era in grado di parlare, insieme alla moglie voleva recitare la preghiera del carabiniere alla Madonna Patrona dei carabinieri, la “Virgo Fidelis”: …Tu, che le nostre Legioni invocano confortatrice  e protettrice accogli ogni nostro proposito di bene e fanne vigore e luce per la Patria nostra. Tu che accompagni la nostra vigilanza, Tu consiglia il nostro dire, Tu anima le nostre azioni, Tu sostenta il nostro sacrificio, Tu infiamma la devozione nostra… .

     

    I funerali si svolgeranno nella chiesa Propositura Collegiata di San Cassiano in piazza Cavour lunedì 9 dicembre alle 15: di fronte alla caserma dove per tanti anni ha prestato servizio.   

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...