spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Impianti di Sibille riparati e in funzione: per dare il via su San Casciano e Ferrone attesa dei risultati

    SAN CASCIANO-GREVE – Publiacqua informa i cittadini che "sono terminati nel tardo pomeriggio di ieri i lavori idraulici di riparazione e pulizia degli impianti di potabilizzazione a servizio  dei comuni di San Casciano, Greve in Chianti e Impruneta (località Il Ferrone) coinvolti lunedì dall’esondazione del fiume Greve".

     

    "Un lavoro, iniziato in emergenza nelle ore immediatamente successive all’esondazione – proseguono –  stessa e proseguito nella notte e per tutta la giornata di martedì, che ha consentito ai nostri tecnici di ripristinare completamente l’erogazione dell’acqua fin dalla serata di ieri".

     

    Per quanto riguarda il capoluogo del comune di San Casciano, l’erogazione dell’acqua è ripresa nel tardo pomeriggio di martedì dopo che i serbatoi erano stati riforniti con viaggi di autobotti.

     

    "Ripristinato l’approvvigionamento – spiega Publiacqua – l’azienda sta ora procedendo con le analisi dell’acqua erogata e per questo ne sconsigliamo ancora l’utilizzo a fini alimentari. Una precauzione che rimarrà valida fino a nuova comunicazione successiva alle risultanze delle analisi chimiche e biologiche. Per limitare al massimo i disagi per la popolazione, abbiamo mantenuto nello stesso capoluogo del comune due autobotti con rastrelliera a disposizione dei cittadini".  

     

    "Per quanto riguarda Greve in Chianti – continua il gestore del servizio idrico – il lavoro delle nostre squadre ha fatto si che l’erogazione dell’acqua non sia mai stata interrotta nel capoluogo. I lavori della nostra zona tecnica hanno riguardato quindi la verifica del funzionamento e della qualità dell’acqua erogata dal campo pozzi di Greti, anche attraverso verifiche ai punti di controllo presenti sul territorio".

     

    "Più complicato – concludono – il lavoro sulla località Il Ferrone. In quest’ultimo caso l’amministrazione comunale di Greve in Chianti ha tra l’altro emesso una specifica ordinanza sindacale che ne vieta esplicitamente l’uso. Anche in questa caso tale precauzione rimarrà valida fino a nuova comunicazione successiva alle risultanze delle analisi chimiche e biologiche. Al fine di limitare al minimo i disagi per la popolazione, Publiacqua ha posizionato in detta località una autobotte con rastrelliera a disposizione dei cittadini".

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...