mercoledì 3 Marzo 2021
Altre aree

    Al Talente metà del parcheggio è sollevato dalle radici dei pini. I residenti: “Per noi è un disagio”

    Circa dodici i posti auto interessati dal dissesto: "Il pericolo non è solo nel parcheggiare (qui c'è pure la scuola dell'infanzia), ma anche quando si scende. Al buio infatti si rischia di cadere"

    TALENTE (SAN CASCIANO) – Metà dell’unico parcheggio della frazione del Talente è devastato dalle radici dei pini.

    Che hanno creato grossi avvallamenti del piano stradale sul lato che guarda Pisignano, creando in alcuni casi anche danni alle macchine: a una di queste è infatti costato la rottura della “coppa” dell’olio.

    Sono circa dodici i posti auto interessati dal dissesto. Gli altri, in numero minore, che si affacciano su via Empolese, sono integri: questo perché non ci sono le piante di pino.

    Un parcheggio importante per i residenti ma non solo. A pochi metri, oltre alle abitazioni c’è la scuola dell’infanzia.

    Da tempo chi vive qui ha segnalato il disagio al Comune: “Non solo c’è il pericolo per le auto – ci spiegano alcuni residenti – ma anche per chi vi parcheggia, perché una volta sceso dall’auto deve stare attento a dove mette i piedi, specialmente quando è buio”.

    “D’altronde – riprendono – non tutti hanno la disponibilità di un garage. Enon ci sono possibilità di parcheggiare lungo la via Empolese, salvo appunto l’unico parcheggio”.

    “La nostra speranza – concludono – è che chi di competenza metta mano prima possibile a ripristinare i posti auto, magari sostituendo i pini con altri alberi. Altrimenti dopo poco saremmo alle solite”. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...