spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 27 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ accaduto sabato 20 luglio nel centro di San Casciano: portata via la borsa

    SAN CASCIANO – Un altro furto ai danni di una commerciante del centro storico di San Casciano, messo a segno con ogni probabilità dalla stessa "banda" che ha derubato nei giorni precenti un'altra negoziante del paese (clicca qui per leggere l'articolo).

     

    Sabato 20 luglio, siamo vicini all'orario di chiusura: un uomo e una donna entrano e iniziano a chiedere informazioni per l'acquisto di un prodotto. Il negozio si articola in più spazi e portano la donna in quello più distante dallo sgabuzzino dove lei, diligentemente, teneva riposta la borsa.

     

    A questo punto entra in azione il terzo complice, o più probabilmente la terza (si pensa sia una donna): che va a colpo sicuro (segno che c'è stata anche una precedente attività di sorveglianza) e prende la borsa dalla sgabuzzino. Del furto la titolare si accorge pochi minuti dopo, quando va a prenderla per andare a casa.

     

    Rabbia, frustrazione: oltre a soldi, documenti, chiavi, nella borsa c'erano anche una chiavetta usb e una macchina fotografica digitale piene di foto del nipotino. E la signora non può nemmeno rimporverarsi nulla: più che nascondere la borsa nello sgabuzzino del suo negozio cosa avrebbe dovuto fare?

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...