spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il MoVimento 5 Stelle al 25% al Bargino e a San Pancrazio. Pdl bene a La Romola

    Cerbaia è il seggio in cui il Partito democratico ha raccolto la maggior percentuale di consenso, La Romola e San Pancrazio quelle in cui il Pd è andato ben al di sotto del dato comunale.

     

    Sono le prime riflessioni che saltano subito agli occhi guardando la tabella sulle percentuali di voto alla Camera dei Deputati nelle varie sezioni del territorio sancascianese (CLICCA SULL'IMMAGINE PIU' PICCOLA PER INGRANDIRE LA TABELLA): con il capoluogo e Mercatale sulla stessa linea (46%) mentre le altre tre frazioni (Montefiridolfi, Bargino, Chiesanuova) che si collocano a metà strada.

     

    Per quanto riguarda il MoVimento 5 Stelle, gli exploit sul 25% dei consensi sono al Bargino e San Pancrazio, seguiti a stretto giro da Montefiridolfi e Chiesanuova. Il risultato peggiore dei grillini si registra a Mercatale.

     

    Il Pdl sfiora il 18% a La Romola mentre rimane attorno al 10% a Montefiridolfi e Cerbaia. Per Scelta Civica i dati peggiori sono a Cerbaia e Bargino, i migliori a San Pancrazio e Montefiridolfi. Infine, Sel dà il meglio di sé a San Pancrazio, mentre il risultato peggiore lo registra a Chiesanuova.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...