spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 26 Febbraio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Galluzzo: rubava un’auto della Misericordia. Arrestato dai carabinieri di San Casciano

    Mentre stavano transitando l'hanno colto in flagrante. Ha picchiato i militari. Condannato per direttissima a un anno

    SAN CASCIANO – Operazione in "trasferta" per i carabinieri della Stazione di San Casciano, che hanno arrestato un uomo, somalo, mentre cercava di rubare un'auto della Misericordia del Galluzzo.

     

    Tutto è accaduto nella mattinata di martedì 22 novembre: una pattuglia dei carabinieri della Stazione di San Casciano, mentre stava transitando nel quartiere Galluzzo dopo aver eseguito un servizio nel comune di Firenze, è stata fermata da alcuni volontari della Misericordia.

     

    Gli hanno chiesto aiuto poiché un uomo stava cercando di rubare una loro autovettura. I militari, prontamente intervenuti, hanno bloccato il ladro che ha cercato di liberarsi dalla presa divincolandosi e colpendo con due pugni al volto uno dei carabinieri.

     

    Nonostante la strenua resistenza è stato ammanettato ed accompagnato in caserma per essere tratto in arresto.

     

    Nella mattinata di oggi, mercoledì 23 novembre, il somalo, 28enne e senza fissa dimora, è stato giudicato con il rito direttissimo e grazie alle testimonianze rese dalle persone che hanno assistito ai fatti, è stato condannato ad un anno di reclusione.
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...