spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Artigiani e studenti nella bottega dei mestieri: apre la “bottega” alle medie

    Progetto Cna-Scuola. Gli artigiani del Chianti insegnano agli allievi i mestieri di una volta

    SAN CASCIANO – Imparare attraverso il fare. Per riscoprire le tradizioni, i segreti e i mestieri di una volta, apprendere secondo stili e linguaggi diversi, valorizzare le vocazioni di ciascun allievo. Dopo il successo della scorsa edizione, la bottega artigiana “Impara l’arte e mettila da parte”, ricavata nella ex aula d’arte della scuola media di San Casciano, riapre i battenti.

     

    Tutti i lunedì dalle 14 alle 16 per l’intero anno scolastico gli studenti della Ippolito Nievo potranno imparare nuove abilità attraverso la maestria degli artigiani di San Casciano e del territorio chiantigiano.

     

    Falegnami, impagliatori, restauratori, sarte, ceramisti daranno vita alla bottega, come avveniva una volta, con tutti gli strumenti e gli attrezzi dei mestieri.

     

    Alla base del progetto, frutto della collaborazione tra Cna Firenze, dirigenza scolastica e Comune di San Casciano, la creazione di un atelier delle idee e del fatto a mano che vive come percorso didattico attraverso il pieno coinvolgimento degli allievi.

    “L’obiettivo di questa iniziativa va in molte direzioni – commenta il dirigente scolastico Marco Poli – permette di riaccendere l’attenzione su un importante patrimonio di saperi del nostro territorio che rischia di disperdersi se le nuove generazioni non ne comprendono il valore e ne assumono le redini, è un progetto che amplia l’offerta formativa rivolta ai ragazzi che possono studiare e imparare meglio vedendo fare le cose, assistendo alla loro realizzazione, altro fattore rilevante la funzione di valorizzazione delle capacità degli studenti, l’iniziativa potrà accrescere il livello di autostima negli allievi”.

    Con gli attrezzi del mestiere gli studenti impareranno a restaurare, intagliare, ricamare, decapare, impagliare.

     

    Un'esperienza altamente formativa anche per l’assessore alla pubblica istruzione Chiara Molducci. “Insegnare ai nostri studenti la sapienza che c’è nei mestieri artigiani – commenta – è lo strumento migliore per far capire il nostro territorio e la sua evoluzione e per dare loro una possibile prospettiva per il futuro”.

     

    Il progetto è realizzato con il contributo di Unicoop Firenze sezione soci San Casciano. Tra i promotori Daniela Falorni, responsabile Cna.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...