spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Borrometi a San Casciano per la presentazione del suo libro “Un morto ogni tanto”

    Il giornalista presente alla giornata di tesseramento di Libera per domenica 3 marzo alle ore 16

    SAN CASCIANO – Il giornalista Paolo Borrometi sarà presente domenica 3 marzo (ore 16) nella sala "La cupola" del circolo Acli a San Casciano per la presentazione del suo libro "Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile".

     

    Borrometi, 36 anni, laureato in Giurisprudenza, ha iniziato l'attività giornalistica nel 2010 collaborando con il Giornale di Sicilia, oggi collabora con Tv2000, l'Agi ed è direttore della testata giornalistica LaSpia.it. L'attività è costata a Borrometi svariate minacce dalla criminalità organizzata. Una sua inchiesta ha contribuito allo scioglimento del comune di Scicli per infiltrazioni mafiose. Dopo una aggressione e l'incendio della porta di casa vive sotto scorta. E' editorialista del giornale IL Tempo. di Articolo 21 e di Libera Informazione. Fa parte del gruppo stampa della Fondazione Caponnetto e della consulta della Legalità della Cgil nazionale. Il Presidente della Repubblica gli ha conferito l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana.

     

    L'iniziativa è organizzata dall'associazione Libera, presidio Emanuela Loi, nella giornata di tesseramento. A seguire aperitivo al circolo.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...