spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Cantando in centro: gli auguri di Natale dei bambini della scuola dell’infanzia di San Casciano

    Ieri mattina, accompagnati dalle loro maestre, sono arrivati fino al palazzo comunale. Dove ad attenderli c'erano il sindaco e la sua vice

    SAN CASCIANO – Un momento di gioia, come solo i bambini sanno diffondere: è entrato come un soffio di vento per le strade principali del centro storico di San Casciano.

    Un vento arrivato grazie ai bambini della scuola dell’infanzia del capoluogo che, accompagnati dalle loro maestre e “scortati” dalla polizia locale, ieri mattina sono partiti da scuola in una colonna ordinata.

    Una colonna… cantante: “Non c’è fiaba senza un bosco perché nessuna vita terrestre può fare a meno degli alberi… proprio come dei bambini”, così cantavano.

    Attraversando piazza della Repubblica, sono arrivati fino sotto il palazzo comunale in via Machiavelli: “Veniam, veniam con rombo di tamburo, ta-runda, runda, runda rum!”.

    Qui, ad attenderli per scambiare loro gli auguri di buone feste, c’erano il sindaco Roberto Ciappi e la vice sindaca Elisabetta Masti.

    Poi la ripartenza verso piazza Pierozzi circondati da mamme, babbi e nonni. Fino al rientro a scuola sventolando ramoscelli “innevati”.

    Con tanta soddisfazione da parte di tutti. 

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...