domenica 29 Novembre 2020
Altre aree

    Covid-19 a San Casciano, il punto del sindaco Ciappi: “84 casi ad oggi positivi. Si va da 1 a 89 anni”

    "Sono tutti a casa tranne due in ospedale e 6 in albergo sanitario. Siamo riusciti a tenere sotto controllo i filoni di contagio, quello della gita a Mercatale e quello nello Sprar in viale San Francesco"

    SAN CASCIANO – “Sono 84 i soggetti attualmente positivi al Covid-19 nel comune di San Casciano”.

    Lo ha comunicato il sindaco Roberto Ciappi, in una diretta Facebook nella quale ha fatto il punto della situazione, per informare la cittadinanza.

    “Sono sotto controllo da parte della Ausl quasi tutti presso il proprio domicilio – ha spiegato – ad esclusione di due in ospedale e sei in albergo sanitario. Per quanto riguarda l’età, si va da uno a 89 anni”.

    “Sono quasi tutti in buona salute – precisa – ma questo non deve farci sottovalutare la situazione. In questi mesi abbiamo capito quanto può essere aggressivo, a volte anche mortale, il virus”.

    “Nel nostro piccolo – esorta – ognuno di noi deve impegnarsi nella lotta al contagio: distanziamento fisico, uso della mascherina, lavaggio e igienizzazione frequente delle mani. Questo può salvare le nostre vite e quelle degli altri”.

    Poi ha fatto il punto sulle due situazioni “collettive”: “Gli effetti del contagio legati alla gita dello scorso settembre sembrano esauriti. Siamo riusciti a contenere questo filone nei limiti del possibile: i circa 40 casi legati alla gita sono tuttora positivi e dentro gli 84”.

    “Altra situazione specifica – ha proseguito Ciappi – è quella legata alla struttura Sprar presente nel capoluogo. Anche qui la collaborazione fra Comune, Asl e gestori ci ha permesso di isolare subiti gli ospiti positivi (oggi in albergo sanitario)”.

    “Per il resto – ha detto il primo cittadino in riferimento agli altri contagi – sono casi singoli legati alla vita sociale, non della nostra comunità, e contagi in famiglia. La maggior parte dei positivi sta per fortuna bene e le stiamo seguendo al massimo possibile”.

    “Ci sono tante situazioni sociali e sanitarie – ha spiegato toccando un altro punto – che in questo frangente si incrociano ancora di più e richiedono risorse importanti per un bilancio come il nostro. Che è messo alla prova”.

    https://www.facebook.com/robeciappi/videos/813579056058948/

    Capitolo vaccinazione anti influenzale: “Grazie alla collaborazione con Croce Rossa, medici di famiglia, Misericordia, Protezione Civile, CSC Cerbaia, partiranno quelle sotto i tendoni allestiti. Le tende sono a San Casciano, Cerbaia e Mercatale: bisogna contattare il proprio medico di famiglia e prenotare il vaccino”.

    Infine, prima di fare una panoramica sugli aiuti alle attività economiche, sulle attività dell’amministrazione comunale extra-Covid, il capitolo scuole: “Ormai siamo a oltre un mese dalla ripresa dell’attività scolastica, grazie al lavoro di tutti nei nostri plessi la situazione ad oggi è ben gestita e non si sono verificate pericolose situazioni di contagio. Mi auguro ovviamente che si possa proseguire così”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...