spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Cuori in Comune”: si insegna l’uso del defibrillatore a Montefiridolfi e Mercatale

    Progetto di Misericordia di Mercatale, Comune di San Casciano, Festa del Volontariato Sancascianese: dal 12 aprile al 24 maggio, quattro incontri. Come partecipare

    SAN CASCIANO – Continua il progetto “Cuori in Comune”, iniziativa promossa e finanziata dal Comune di San Casciano e realizzato in collaborazione con la Misericordia di Mercatale (e con la Misericordia di San Casciano) e la Festa del Volontariato Sancacianese.

    Mercatale e Montefiridolfi sono le zone coperte dalla Misericordia mercatalina: quattro serate nelle frazioni, durante le quali i formatori della Confraternita illustreranno l’importanza dell’uso del defibrillatore e le corrette procedure per l’utilizzo.

    In seguito le date e i luoghi dove si svolgeranno le serate del corso, gratuito e aperto a tutti.

    Montefiridolfi, circolo Mcl via Santa Maria a Macerata, venerdì 12 aprile ore 21.

    Montefiridolfi, circolo Mcl via Santa Maria a Macerata, venerdì 19 aprile ore 21.

    Mercatale, sede Misericordia piazza del popolo 43, sabato 4 maggio ore 9.

    Mercatale, sede Misericordia piazza del popolo 43, venerdì 24 maggio ore 21.

    Per maggiori informazioni (e iscrizioni contattare) la Misericordia di Mercatale al numero 055821055.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...