spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 6 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Dopo la chiusura per ristrutturazioni, sabato 14 gennaio riapre il Centro del Riuso di Canciulle

    Per adesso aprirà solo il sabato, con orario 9-12.30 e 15-18.30. Il Centro sta cercando anche nuovi volontari per ampliare l'apertura

    SAN CASCIANO – Dopo la chiusura per ristrutturazione riapre, da sabato 14 gennaio, il Centro del Riuso di San Casciano, presso l’ecocentro di Canciulle, lungo la via Cassia per Siena.

    Per adesso aprirà solo il sabato, con orario 9-12.30 e 15.18.30.

    Il Centro sta cercando anche nuovi volontari per ampliare l’apertura: nel caso vogliate proporvi, potete farlo andando sul posto oppure contattando tramite la pagina Facebook (qui).

    Ricordiamo che il Centro del Riuso è utile sia per chi vuol acquistare oggetti per dar loro nuova vita, sia a chi vuol disfarsene mettendoli a disposizione.

    A questo proposito, è lo stesso Centro a ricordare le regole basilari per poter portare materiale.

    “Poiché lo spazio disponibile per stoccare merce è rimasto pressoché invariato – spiegano – dovremo continuare ad essere selettivi riguardo alla merce entrante”.

    Ecco quindi alcune raccomandazioni: riguardo ai libri, non verranno presi testi scolastici. In caso di enciclopedie dovranno essere valutate prima possibilmente tramite messaggio con foto. Guide turistiche: solo di recenti edizioni.

    Riguardo a mobilio ingombrante, “non potendo stoccare tutti i nuovi arrivi direttamente a Canciulle – ricordano dal Centro – a breve forniremo un numero telefonico con whatsapp, per poter visionare prima in foto gli articoli”.

    Una parte del mobili verrà sistemata altrove e proposta poi tramite la pagina Facebook del Centro (qui).

    Non verranno accettate lampade con sistema alogeno e televisori a tubo catodico. Elettrodomestici, solo se funzionanti.

    Materassi: no quelli a molle o di lana vecchio tipo: Giocattoli: che siano completi e funzionanti (quelli con batteria).

    Abbigliamento, biancheria e calzature: in buono stato e puliti. Oggettistica: in buono stato e pulita.

    “Ci auguriamo possiate comprendere queste nostre esigenze – concludono dal Centro – finalizzate a farvi trovare una migliore selezione di articoli ogni settimana”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...