spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 3 Luglio 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Enrico Farina: rientro in consiglio comunale con un ordine del giorno approvato da (quasi) tutti

    Il consigliere di centrodestra a San Casciano ha proposto un documento sulle agevolazioni IMU per proprietari di fondi commerciali sfitti o che hanno applicato diminuzioni dell'affitto a seguito delle chiusure forzate

    SAN CASCIANO – Enrico Farina ha fatto il suo rientro il consiglio comunale a San Casciano, nelle fila del gruppi di centrodestra (lui è rappresentate di Fratelli d’Italia), con un ordine del giorno approvato a larga maggioranza.

    In pratica da tutto il consiglio comunale, ad esclusione di Sinistra per San Casciano, che si è astenuta.

    Un ordine del giorno relativo ad “agevolazioni IMU per proprietari di fondi commerciali
    sfitti o che hanno applicato diminuzioni dell’affitto a seguito delle chiusure forzate”.

    Ordine del giorno che impegna sindaco e giunta “a considerare nei prossimi atti in cui verranno destinati i fondi accantonati per la copertura di minori entrate e/o maggiori spese causate dalle problematiche economiche derivanti dall’emergenza Covid tra i provvedimenti economici misure di sostegno alle attività economiche in difficoltà. Ovvero misure che possano considerare anche forme di sostegno per gli esercizi commerciali anche attraverso la possibilità di interventi fiscali anche in sostegno dei piccoli proprietari”.

    “Quest’atto – dice Farina – è frutto della collaborazione con tutta la lista che rappresento (Centrodestra per l’alternativa), in particolare per il coinvolgimento di Maria Teresa Lumachi nella stesura di questo ordine del giorno”.

    “Ritengo che l’accoglimento di questo ordine del giorno – aggiunge – su un tema di giustizia sociale e fiscale sia un bel segnale che mi riempie di soddisfazione”.

    “Infatti – sottolinea – non è pensabile che oggi chi ha unità immobiliari sfitte sia penalizzato con aliquote più alte di chi le ha locate. Inoltre è stato importante che ci sia stata una ampia convergenza anche come intento di premiare a livello di riduzione delle aliquote quei quei piccoli proprietari che hanno ridotto il canone di affitto agli esercenti in difficoltà”.

    “Esprimo soddisfazione – – dichiara il presidente provinciale di Fratelli d’Italia Firenze, Claudio Gemelli – per l’approvazione di questo emendamento proposto dal consigliere Farina”.

    “È importante – dice ancora Gemelli – riuscire a dare un segnale concreto a quelle tante categorie penalizzate dal Covid ed anche le amministrazioni devono fare la loro parte”. 

    “Mi fa piacere – conclude – che il mandato di Farina sia iniziato nel migliore dei modi. Un bel risultato anche per Fratelli d’Italia nel Chianti”.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...