spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Iniziative dal 10 al 21 luglio: giocoleria, Africa, e tanta musica al “Cava Wave”

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – Inizia domani, mercoledì 10 luglio, la serie di tre iniziative che, ormai consolidate nel tempo, vengono organizzate a Mercatale dall'Associazione Arcobaleno.

     

    Il via, come detto, mercoledi 10 luglio con lo spettacolo del Cirque Toameme (Svizzera), attualmente in giro per l’italia: 19 studenti rappresenteranno “Foire, Monstres et petites histoires” alle 21 alla casa del popolo. Nel pomeriggio, alle 17, gratuito per tutti (grandi e piccini), laboratorio di circo e giocoleria per chi vuol provare equilibrio, abilità e spericolatezza.

     

    Si prosegue venerdì 12 luglio in piazza Vittorio Veneto, con la serata dedicata all’Africa: dalle 20 apericena con tanti piatti e sapori dal Mondo (prezzo popolare) a cura del Forum “Cittadini Insieme” di San Casciano, associazioni Arcobaleno e Casa del Popolo Mercatale.

     

    Concerto di un gruppo senegalese (gratuito), video e foto, mostra e mercatino. Il ricavato andrà a sostegno del progetto “Saluteacquaistruzione per tutti” dell’associazione Oxfam: presenti Silvia Testi di Oxfam e l'assessore alla Cooperazione Internazionale del Comune di San Casciano Veronica Cei.

     

    Si chiude con il botto venerdì 19, sabato 20 e domenica 21 luglio al campo sportivo di Mercatale, dove ritorna il "Cava Wave". In programma tantissimi gruppi musicali, locali e ospiti. Domenica apericena dedicata alla solidarietà per sostenere il progetto dei bambini palestinesi rifugiati in Libano dell’associazione Materia Prima di Montespertoli.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...