spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “Arena Acquamica” alla Piscina di San Casciano: con due cani speciali

    Festa dell'Acqua per tanti bambini nell'impianto sancascianese: entusiasmo per i salvataggi in acqua

    SAN CASCIANO – La seconda Festa dell’Acqua della edizione 2016/2017 del progetto “Arena Acquamica” ha visto tuffarsi presso la Piscina del Chianti, a San Casciano, circa 50 bambini, i piccoli della classe IA elementare dell’Istituto "Giovanni Pascoli" di Sesto Fiorentino vincitori del progetto e la VB dell’istituto “Collodi” di Mercatale, già protagonista di alcuni progetti con il Comitato Regionale FIN Toscano. 

     

    Con i bambini e i campioni del nuoto, due ospiti d'eccezione: Feo componente della squadra del nuoto per salvamento, Unità Cinofili di Grosseto, che d'estate offre il suo aiuto nelle spiagge italiane e Goccia specializzata sia nella ricerca di persone in superficie che nel soccorso in acqua oltre che impegnata con la sua accompagnatrice Paola in attività di Pet Therapy.

     

    Con Feo e Goccia, tra giochi e divertimento i bambini hanno provato una delle discipline federali. Feo assieme al suo conduttore hanno dato dimostrazione di come avviene un recupero tuffandosi in acqua ed effettuando un salvataggio. 

     

    Così i bambini hanno potuto scoprire come il vero giubbotto di salvamento sia saper nuotare così da poter aiutare chi rischia di annegare.

     

    Quindi tutti i bambini, affiancati dagli istruttori federali, hanno avuto il piacere di conoscere e divertirsi in acqua con i campioni del nuoto Matteo Restivo e Lorenzo Zazzeri. Qualche esercizio per prendere confidenza con l’acqua e muoversi in sicurezza, ma soprattutto tanti giochi per scoprire il piacere di divertirsi facendo attività motoria.

     

    Alessandro, conduttore di Feo: “Il cane è un valido ausilio al salvataggio e il suo addestramento è un aspetto positivo sia per l'animale che per l'istruttore. Questa attività richiede impegno e dedizione: dobbiamo entrare in acqua quando gli altri non lo fanno. L'addestramento viene svolto durante il periodo invernale, si entra in acqua spesso in condizioni difficili, cercando di simulare le situazioni di annegamento".

     

    "Arena Acquamica – tiene a dire – è un progetto fondamentale perché avvicina le nuove leve del nuoto, ma anche del salvamento. Il salvamento consente di formare dei ragazzi con spirito di sacrificio e attenzione alle regole molto importanti. Questa iniziativa ci consente quindi di diffondere il nostro lavoro e la nostra attività”.

     

    Matteo Restivo, primatista italiano dei 200m dorso: “Questo progetto è molto importante per avvicinare i bambini all'acqua e per evitare che da grandi abbiano paura di questo fantastico elemento. Chissà, tra di loro potrebbe esserci un futuro campione. La mattinata di oggi l’avrei voluta provare anche io da piccolo ed è stata sicuramente una grande opportunità per tutti i bambini presenti”.

     

    Secondo Lorenzo Zazzeri “Arena Acquamica è un'iniziativa davvero formativa e interessante per questi bambini e li stimola a divertirsi con questo elemento fondamentale per la loro crescita. Io ho avuto la fortuna di avere la mia mamma come prima insegnante in acqua. Nel vedere questi bambini così divertiti in acqua ho rivissuto il mio passato e le mie prime esperienze con l’acqua”.

     

    Arena Acquamica – quest’anno aperta anche ai più piccoli che frequentano le scuole materne – mette al centro la relazione tra l’identità dei bambini e l’acqua. Il focus di questa quarta edizione è quello di coinvolgere l’intera famiglia e avvicinarla al mondo delle piscine e del nuoto.

     

    Ben mille le classi coinvolte fra scuole materne e primarie (I e II) pari a un totale di 25.000 famiglie raggiunte; tutti gli istituti partecipanti hanno ricevuto il kit didattico contenente i poster interattivi e il materiale di promozione dell’iniziativa per l’insegnante e le famiglie. 

     

    Ai bambini è stato chiesto di illustrare “La mia prima volta in acqua” attraverso un disegno e un breve testo: tantissimi gli elaborati ricevuti, i più meritevoli selezionati da un’apposita giuria verranno premiati con la partecipazione alle Feste dell’Acqua, in occasione delle quali riceveranno la t-shirt dell’iniziativa oltre alla cuffia arena Acquamica distribuita a tutti i bambini partecipanti.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...