spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    “A chi organizza queste feste non importa nulla di quello che succede fuori”

    "Ancora un'altra festa qui alla Botte: mi riferisco al capodanno che organizzeranno fra pochi giorni, senza porsi la questione dei disagi che recano queste feste, vedi anche il Botte Park Music".

     

    A scriverlo è un nostro lettore, residente nella zona vicina al parco sportivo di fondovalle. Che poi spiega: "I ragazzi vanno laggiù, si ubriacano e forse anche qualcosa d'altro . Poi, quando vengono via, si fermano nel parcheggio, gridano e suonano il clacson all'impazzata. Poi, non contenti, vengono sull'uscio delle case ha urinare e defecare come se nulla fosse, peggio degli animali".

     

    Il cittadino ricorda che "abbiamo già esposto questi problemi al Comune, ma è stato come parlare al muro. Io non dico che queste feste non si devono fare, ma a tutto c'è un limite. A chi le organizza importa nulla di quello che succede fuori tanto hanno l'appoggio del Comune e cosi si sentono i padroni della Botte".

     

    "A volte – conclude – mi sono intrufolato in quelle feste e ho visto ragazzi conciati da sbattere via: chi ballava con il capo appoggiato alle casse della musica, chi buttato per terra con la faccia piena di vomito. Insomma un vero schifo".
     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...