spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 18 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / Carnevale Medievale Sancascianese, lo spettacolo della contrada del Leone

    La contrada campione delle ultime due edizioni, pre e post Covid (2019 e 2023) si è fermata a una battito d'ali dalla terza consecutiva: battuta sul "fotofinish" dal Cavallo...

    SAN CASCIANO – Gli ultimi bi-campioni del Carnevale Medievale Sancascianese, la contrada del Leone (via Machiavelli, viale Garibaldi, Colle d’Agnola…), vincitori dell’ultima edizione pre-Covid (2019) e della prima post-Covid (2023), stavolta si sono fermati al secondo posto.

    Nella dodicesima edizione andata in scena ieri, domenica 7 aprile, il leone arancio e nero è arrivato un soffio, un battito dalla vittoria finale.

    A decretare infatti l’apoteosi della contrada del Cavallo solo pochi punti di differenza nella sezione storica, quella valutata da una parte della giuria appositamente allestita.

    Il punteggio complessivo finale, infatti, era di 125 pari.

    La contrada capeggiata da Alessio Batistini ha proposto una versione travolgente e ricca di sfumature e richiami ai temi sociali contemporanei del Tumulto dei Ciompi.

    Ovvero, la rivolta popolare che ebbe luogo a Firenze nel 1378: che ha offerto al Leone l’opportunità di portare in scena temi quali cambiamento, identità collettiva, voglia di un mondo nuovo, libero e promotore e attuatore di diritti.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...