spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 16 Luglio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    FOTO / Vigili del fuoco h24 a San Casciano: è la volta buona…

    In corso le operazioni di sistemazione, trasporto materiali, rifiniture: l'arrivo ufficiale dovrebbe avvenire fra una ventina di giorni

    SAN CASCIANO – Stavolta dovrebbe essere davvero quella buona.

    Dopo i mesi di presenza a singhiozzo, dalle 8 la mattina alle 20, con squadre e mezzi che arrivavano da Firenze, poi l’interruzione, adesso sembra proprio che la stazione dei vigili del fuoco a San Casciano verrà “abitata” definitivamente.

    Il che vuol dire che nel distaccamento realizzato nella zona del Bardella arriveranno, in via definitiva, uomini e mezzi dedicati.

    Che copriranno le intere 24 ore, per un territorio in cui la presenza fissa dei vigili del fuoco sarà a dir poco importantissima.

    Decine di migliaia di residenti, zone artigianali e industriali, un’arteria come la Firenze-Siena che lo attraversa per km e km.

    Il Chianti fiorentino sarà più sicuro e più tutelato: e in un momento in cui invece sui mezzi dell’emergenza urgenza sanitaria è in corso un ridimensionamento, non è una notizia da poco.

    In questi giorni sono in corso le operazioni di sistemazione, trasporto materiali, rifiniture: l’arrivo ufficiale dovrebbe avvenire fra una ventina di giorni circa.

    Ricordiamo che presso l’immobile dove avranno sede i vigili del fuoco, accanto alle cosidette “fabbriche del Bardella”, troveranno sede anche il COC, centro operativo della Protezione Civile, e i carabinieri forestali.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

     

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...