spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 2 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il racconto di una donna: “Due giovani sono scappati appena mi hanno vista rientrare”

    SPEDALETTO (SAN CASCIANO) – Anche la frazione di Spedaletto non passa immune dai furti e tentati furti nelle abitazioni.

     

    E’ successo negli scorsi giorni che i soliti ignoti siano entrati all’interno di una casa in via Potente, lasciando l’appartamento a soqquadro senza riuscire a prendere cose di particolare valore, se non un documento.

     

    Ma questa non è comunque stata una consolazione per gli inquilini, perché solo il fatto di entrare in casa e trovare le proprie cose sparse per le stanze è inaccettabile.

     

    Non è la prima volta comunque che questa via viene “visitata”, basta guardarsi intorno e capire dalle inferiate e dai cancelletti alle finestre, come cercano di proteggersi  i residenti.

     

    Ma c’è anche chi, in via Gentilino, ha sorpreso malintenzionati all’interno del proprio giardino: "Tornando in casa ho notato due ragazzi giovani che erano entrati nel giardino – ci racconta una signora chiedendoci di non pubblicare il nome – e quando si sono resi conto di essere stati scoperti hanno scavalcato il cancello veloci come il vento, dirigendosi verso un’auto, dove all’interno vi era un complice ad aspettarli".

     

    "Tra l’altro – ricorda – ho potuto notare che uno di questi aveva in mano un utensile da muratori, un “piede di porco” che sarebbe servito per aprire porte o finestre, solo che il mio arrivo li ha spaventati. Una volta in casa ho avvisato i carabinieri, purtroppo non avevo elementi utili da fornire alle forze dell’ordine, non sono riuscita nemmeno a prendere il numero della targa".

     

    Poco distante, a Sant’Andrea in Percussina, i ladri hanno forzato lo sportello di un furgone di un rappresentante che aveva parcheggiato il mezzo nell’adiacente parcheggio del ristorante, e al ritorno l’amara sorpresa: gli è stata portata via una borsa che aveva messo sotto il sedile contenenti documenti di lavoro.

     

    Materiale di nessun valore, tanto che ha rinunciato a presentare la denuncia di furto. Episodi di piccola criminalità se vogliamo, ma per chi li subisce spesso sono danni che vengono a costare centinaia di euro.

     

    E, in molti casi, fanno smarrire la tranquillità fra le mura domestiche: che non ha prezzo.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...