spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
domenica 25 Settembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Tantissime persone e un po’ di commozione al taglio del nastro in mezzo ai bimbi

     

     

    BARGINO (SAN CASCIANO) – Tantissimi bambini, le loro famiglie, il sindaco di San Casciano Massimiliano Pescini per tagliare un nastro davvero speciale, con impresse sopra le mani di tutti i bimbi dell'asilo nido del Bargino "La Casa di Marzapane".

     

    Che sabato 15 giugno, in un caldo pomeriggio d'estate, ha inaugurato ufficialmente la sua nuova casa. Fra gli applausi e un po' di comprensibile emozione da parte delle insegnanti, Sonia e Letizia, che hanno dato davvero tutto per arrivare a questo taglio del nastro.

     

    Che consegna al Bargino e al comune di San Casciano uno splendido asilo nido di circa 160 metri quadri rispetto ai 90 precedenti, con un giardino di oltre 300 metri quadri e possibilità di accoglienza più ampie e nuove opportunità per i bambini e per i genitori.

     

    La capienza massima infatti aumenta a 28 posti dai 18 precedenti, e si ampliano gli orari di apertura  per andare incontro alle nuove esigenze dei genitori. Verrà infatti previsto un orario che va dalle 7.30 alle 18-18.30, con apertura anche nei periodi di normale chiusura del calendario scolastico. E inoltre laboratori supplementari aperti anche a bambini più grandi, … .

     

    Sabato 15 giugno è iniziata una nuova avventura con al centro di tutto loro, i bambini. I veri protagonisti de "La Casa di Marzapane".

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...