spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
lunedì 27 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    E’ accaduto all’alba a San Pancrazio: alla guida un grevigiano

    Brutto incidente all’alba di oggi. Erano circa le 6 quando l’autotrasportatore di una ditta del latte, A. C. 44 anni di Greve in Chianti, stava percorrendo la via Certaldese in direzione San Pancrazio per le consegne giornaliere, quando improvvisamente (probabilmente complice la pioggia) è andato a sbattere violentemente contro un grosso cipresso.

     

    Sul posto è intervenuta la Misericordia di San Casciano con medico e soccorritori, che hanno provveduto a trasportare l’uomo al pronto soccorso. A regolare il traffico ed effettuare i rilievi per ricostruire la dinamica del sinistro, che non ha coinvolto nessun altro mezzo, è intervenuta una pattuglia dei carabinieri della Compagnia di Scandicci.

     

    Si è subito portato sul luogo dell’incidente anche un collega dell’autotrasportatore per recuperare gli alimenti ancora buoni, nonostante una parte dei contenitori rotti del latte riversassero sul lato della carreggiata il liquido mescolato all’acqua della pioggia.

     

    Le condizioni dell’uomo, nonostante la violenza dell'impatto che si può vedere nelle foto, non sembrano destare particolare preoccupazioni.  Un incidente simile, si era verificato il 4 dicembre a poca distanza dal luogo di  quest’ultimo: anche in quel caso la pioggia e l’impatto con un cipresso fece ricorrere alle cure ospedaliere una donna.
     

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...