spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 18 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Scontro mortale sulla SP3 a Gabbiano: l’uomo è morto sul colpo

    A bordo con lui c'era una badante: sia lei che il conducente dell'altro mezzo all'ospedale. Ma non in pericolo di vita

    GABBIANO (SAN CASCIANO) – Emergono alcuni dettagli dal drammatico incidente stradale avvenuto nel tardo pomeriggio di giovedì 23 maggio, sulla SP3 all'altezza di Gabbiano (km 8+300), in direzione Ferrone, nella parte di territorio comunale sancascianese. Più o meno erano le 19.

     

    A rimanere coinvolti sono stati due mezzi (una Lancia e una Golf). L'impatto è stato violentissimo: tanto che la Golf è rimasta sulla carreggiata, mentre la Lancia è finita nella scarpata a bordo strada.

     

    Purtroppo l'uomo che viaggiava a bordo della Lancia, un grevigiano di 80 anni, è morto in seguito all'impatto. Inutile ogni tentativo di soccorso.

     

     

    Insieme a lui viaggiava la badante, una collaboratice domestica familiare insomma. Sia lei che il conducente dell'altra auto (un 74enne residente in zona), sono stati portati all'ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Niccheri. Nessuno è in pericolo di vita.

     

    La salma dell'uomo è stata invece trasportata presso l'istituto di medicina legale di Firenze.

     

    Sul posto, automezzi dei vigili del fuoco, personale del 118 con le ambulanze, polizia locale dell'Unione comunale del Chianti Fiorentino. Si era alzato in volo anche l'elisoccorso Pegaso. Ma non c'è stato niente da fare.

     

     

    La strada è stata chiusa a lungo, per essere poi riaperta dopo ore.

     

    Le cause dell'impatto sono al momento in corso di accertamento da parte di chi è intervenuto per i rilievi di rito.

    di Matteo Pucci

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...