spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 13 Giugno 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Maledizione curva Vannina: altro scontro frontale nel tratto di Cassia più rischioso

    La testimonianza dell'autista di uno dei mezzi coinvolti: "Botta terribile. La ragazza sull'auto non riusciva a uscire"

    SAN CASCIANO – Scontro frontale nella mattina di lunedì 29 ottobre tra un’auto e un furgone sulla via Cassia per Firenze.

     

    E ancora una volta la località è la “Vannina”, dove gli incidenti stradali ormai non si contano neanche più (l'ultimo era avvenuto giusto… la domenica pomeriggio).

     

    Stavolta è successo intorno alle 10: mentre una giovane ragazza stava salendo in direzione di San Casciano, nell’affrontare l’insidiosa curva è andata a scontrarsi con un furgone che stava scendendo verso Firenze.

     

     

    L’impatto è stato talmente forte che l’auto guidata dalla ragazza è rimbalzata all’indietro, fermandosi contro il muro di contenimento (saranno gli agenti della polizia locale intervenuti sul posto a ricostruire la dinamica).

     

    "L'impatto con il mio furgone è  stato terribile – ci dice l'autista di uno dei due mezzi – Una botta incredibile, tanto che mi è scoppiato anche l’airbag".

     

    SULL'AUTO – Viaggiava una ragazza

     

    Momenti concitati subito dopo: "Sono subito sceso per andare a vedere le condizioni della ragazza, che accusava un forte dolore al petto e non riusciva a uscire. Ho immediatamente chiamato il 118, restando con lei fino a quando non è arrivata l’ambulanza con il medico e i volontari che sono riusciti con tutte le precauzioni a tirarla fuori dall’abitacolo".

     

    Residente a Poggibonsi, aveva appena fatto una consegna a Mercatale: si commuove nel raccontare l’incidente, nel quale è rimasto ferito a una mano.

     

    Medico e soccorritori volontari della Misericordia di San Casciano, una volta stabilizzata la giovane, sono partiti verso l’ospedale. Rimasta sempre cosciente, sembra che non corra pericolo di vita.

     

    Sul posto gli agenti della squadra per i rilievi dei sinistri della polizia locale dell’Unione del Chianti fiorentino, mentre la polizia  locale di San Casciano ha regolato il traffico.

     

    A parte il tempo necessario per prestare i soccorsi, è stato possibile fare transitare i mezzi con la chiusura alternativa delle corsie.

     

    L'ALTRO MEZZO COINVOLTO – Un furgone

     

    Sono intervenuti anche gli addetti alla manutenzione strade dell’AVR, per ripulire l’asfalto dai detriti e dal liquido perso dai mezzi.

     

    Sono davvero troppi gli incidenti che avvengono in quel tratto particolare di strada, e sicuramente chi di dovere si dovrà impegnare a trovare delle soluzioni per una maggiore sicurezza.

     

    Fermo restando che chi guida deve sempre rispettare le regole del codice stradale.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...