spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
martedì 7 Febbraio 2023
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Volpe, Pescini e Lumachi discuteranno di legalità, trasparenza e lotta alla corruzione

    SAN CASCIANO – Sarà il primo incontro a tre fra i candidati sindaco alle prossime elezioni amministrative di San Casciano: Francesco Volpe (Cittadini per San Casciano), Massimiliano Pescini (Pd e Sinistra per San Casciano), Maria Teresa Lumachi (Forza Italia).

     

    A metterli attorno a un tavolo, sabato 10 maggio alle 21.15 nella saletta della biblioteca comunale, il presidio di Libera “Emanuela Loi” di Sant'Andrea in Percussina.

     

    Il tema della serata, mai attuale come in questi giorni con le nuove raffiche di arresti in tutta Italia, sarà "Trasparenza e lotta alla corruzione a costo zero”.

     

    Libera e Gruppo Abele chiedono infatti ai candidati sindaco azioni concrete contro la corruzione.

     

    L’incontro verterà sulla nuova grande campagna di "Riparte il futuro" promossa da Libera, e Gruppo Abele in collaborazione con Avviso Pubblico, Mafia Nein Danke, Libera France e Anticor per la lotta alla corruzione e per favorire la trasparenza nelle pubbliche amministrazioni.

     

    E "Miseria Ladra", con proposte concrete che da subito possono rispondere alla crisi materiale e culturale, rafforzare la partecipazione e rivitalizzare la democrazia. Modera Enza Moscaritolo, giornalista.

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...