spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Maggio 2024
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    L’appello: “Il Comune di San Casciano deve restituire dignità al cimitero di San Piero di Sopra”

    Un cittadino ci ha segnalato un muro crollato da tempo (al suo posto delle transenne), ma anche altre problematiche che necessitano di essere risolte

    CALCINAIA (SAN CASCIANO) – “Il Comune di San Casciano deve restituire dignità al cimitero di San Piero di Sopra”.

    E’ l’appello del figlio di un uomo che, nel settembre scorso, è stato portato nel piccolo camposanto fra la Calcinaia e Perseto, lungo la SP 92 Grevigiana.

    Uno dei tantissimi cimiteri di campagna inseriti nel territorio sancascianese, che però versa in condizioni critiche.

    Condizioni che sono state evidenziate dall’uomo anche al Comune di San Casciano, fino all’ufficio tecnico.

    “Quando abbiamo portato lì il mio babbo – ci dice – la situazione era già compromessa dalla frana di una larga parte di muro perimetrale (al suo posto ci sono delle transenne, n.d.r.). Ma mi era stato detto che sarebbe stato risistemato”.

    “Invece – prosegue – alcuni mesi dopo il muro è sempre in quelle condizioni, alle quali si sommano altri disagi e mancanze”.

    “L’illuminazione – conclude – che ogni tanto c’è e ogni tanto no; un albero, venuto giù e che ancora in parte è lì sul posto…”.

    Insomma, una situazione che non può far certo piacere a coloro che qui hanno i loro familiari.

    E che chiedono, essenzialmente, una sistemazione decorosa del piccolo camposanto di San Piero di Sopra.

    ©RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...