spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 6 Ottobre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    A Sant’Andrea alle 19 e alle 20.30 “Machiavellicamenti”: a margine… l’aperitivo

    SAN CASCIANO – Un viaggio tra i problemi politici antichi e contemporanei con una soluzione che da cinquecento anni è proprio davanti ai nostri occhi.

     

    Machiavelli e il suo ruolo di padre fondatore della scienza della politica in senso moderno continua a farla da padrone tra le colline di San Casciano nell’ambito dell’anniversario del Principe.

     

    A casa Machiavelli, nel borgo di Sant’Andrea in Percussina, il quinto centenario di uno dei libri più letti e tradotti al mondo si festeggia con un evento teatrale.

     

    “Machiavellicamenti” è lo spettacolo che “Il Teatro dell'Inutile” in collaborazione con l'associazione “Sgabuzzini Storici”, il Comune di San Casciano e il Gruppo Italiano Vini, presenta giovedì 5 dicembre in oocasione di due repliche previste alle 19 e alle 20,30. Il testo è di Luigi Pignalosa mentre la regia è firmata da Daniele Torrini.

     

    In scena Marco Bartolini, Giorgio della Pergola, Lorenzo Bolognesi, Luisa di Valvasone, Daniele Torrini. I costumi sono di Cosimo Alcarese.

     

    Lo spettacolo è allestito nelle stanze dell'antica villa Albergaccio di Machiavelli nella quale il grande politico si ritirò in esilio e scrisse la sua più grande opera. Dopo lo spettacolo sarà offerto un aperitivo.

     

    Prenotazione obbligatoria: 328 5755654, 347 8963665. Ingresso 12 euro.

     

    di Redazione

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...