spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
mercoledì 29 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Il prossimo 20 novembre si assegnano le cariche ufficiali

    Chiuso il seggio per le elezioni del Magistrato, del Collegio dei Revisori dei Conti e del Collegio dei Probiviri, per le nuove elezioni all’interno dell’Arciconfraternita della Misericordia di San Casciano. Votazioni che si sono svolte nei giorni di sabato 10 e domenica 11 novembre. La Commissione Elettorale (in foto sopra) ha comunicato il seguente responso.

     

    MAGISTRATO

    Marco Poli (Provveditore uscente) voti 247, Vasco Cinelli voti 170, Francesco Bellosi voti 159, Alessandro Milanesi voti 145, Marco Pagliai voti 121, Marco Bassi voti 113, Marcello Giuntini voti 111, Mauro Pisilli voti 107, Mario Pelagatti voti 97, Gennaro Mori voti 96, Rita Bensi voti 93.

     

    COMPONENTI COLLEGIO REVISORI DEI CONTI

    Alessandro Casini voti 147, Stefano Mugnai voti 116, Nicola Calamandrei voti 113.

     

    COMPONENTI COLLEGIO PROBIVIRI

    Roberto Cacciatori voti 185, Emma Ciappi  voti 101, Paolo Bandinelli voti 95.

     

    Questi sono gli esiti delle votazioni ma ancora si dovrà attendere la riunione che si terrà martedì 20 novembre dove saranno ufficialmente stabiliti i nomi delle nuove cariche.
     

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...