spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Metti un sabato di marzo con Zingarata a San Casciano: domani si inaugura la targa dedicata ad Amici Miei

    Al Tondo delle Corti, luogo di una scena cult (quella della "defecatio isterica" dello strozzino) di "Amici Miei - Atto II"; per i 40 anni del film e i 100 dalla nascita di Ugo Tognazzi

    SAN CASCIANO – Una Zingarata in piena regola a San Casciano: con momento-evento al Tondo delle Corti, lungo la strada fra San Casciano e Mercatale.

    Proprio lì, dove venne immortalata la scena della “Defecatio Isterica” dello strozzino Savino Capogreco.

    Un momento che i fans dedicheranno a Ugo Tognazzi a pochi giorni dai 100 anni dalla nascita (23 marzo 1922), uno dei grandi artisti del cinema italiano, attore non solo comico, considerato uno dei mattatori della commedia all’italiana, regista e sceneggiatore, protagonista della televisione pioneristica.

    L’appuntamento, per sabato 19 marzo, inizia alle 16 con lo scoprimento di una targa alla presenza del sindaco di San Casciano Roberto Ciappi ed altri ospiti presso l’ingresso di Villa Le Corti.

    Qui dove è stata girata la divertente scena col Sor Savino (Paolo Stoppa).

    Si prosegue poi alle ore 18 con la proiezione di “Amici Miei Atto II” al Cinema Everest per poi concludersi alle 20.30 con una cena a tema ispirata alle scene del film.

    Prenotazione obbligatoria per proiezione e cena su qui. Per informazioni cinema@supercazzola.it.

    A distanza di sette anni dal primo, Mario Monicelli firma il secondo episodio di quella che sarà una fortunatissima trilogia e che vede ancora protagonisti i cinque amici fiorentini amanti dello scherzo e della goliardia.

    Il film segna la fine di un’epoca, quella della commedia italiana, un genere del quale il regista è stato uno dei maestri contribuendo in modo determinante ad aumentare la presenza della Toscana e di Firenze nel cinema italiano ed europeo raccontando in modo veritiero la città con gli occhi di chi, quotidianamente, la vive in ogni suo angolo più nascosto.

    In particolare, con “Amici Miei” si manifesta in modo straordinario la capacità di esprimere una comicità irriverente e boccaccesca che aveva nell’amicizia l’unico vero valore e vincolo indissolubile.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...