spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 10 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Oggi alle 18 a San Casciano un concerto per celebrare il grande Gianni Rodari

    L'arena estiva dentro le mura ospiterà l'evento di chiusura del progetto curato da Giovanna Maria Carli. Protagonisti gli studenti dell'Istituto comprensivo "Il Principe"

    SAN CASCIANO –  Note e parole per celebrare la figura del grande scrittore per l’infanzia Gianni Rodari.

    Si terrà questo pomeriggio alle 18 nell’arena entro le mura di San Casciano (via Lucardesi) il concerto di chiusura del progetto #Rodari100, promosso dal Comune a cura della storica dell’arte Giovanna Maria Carli in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Il Principe.

    “In-canti musicali per la pace” è il titolo dell’evento di chiusura del percorso culturale dedicato a Gianni Rodari, nell’ambito delle celebrazioni rodariane.

    L’iniziativa allieterà il pubblico nel rispetto delle normative anticovid (accesso su prenotazione) con le letture teatrali di Tiziana Giuliani e gli interventi musicali di Michele Bianchini, Stefano Cencetti, Laura Gallenga e le studentesse e gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Il Principe”.

    Introdurranno la serata il sindaco Roberto Ciappi e il dirigente scolastico Marco Poli. L’evento è realizzato con il contributo di ChiantiBanca.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua