spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
sabato 3 Dicembre 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    Sotto l’arco dell’Orologio riappare un componimento dell’anonimo sulla sfilata

    E’ tornato Pasquino Terzo, ovvero l’attento osservatore degli eventi sancascianesi che colpisce in rima attaccando nottetempo, nella piazze e nelle vie, i suoi “proclami”.

     

    Ma stavolta si è spinto oltre, perché una copia è arrivata anche al Gazzettino, come si può vedere nella foto, in maniera anonima. Ecco quanto Pasquino Terzo stavolta ha scritto riguardo all’ultima edizione del Carnevale Medievale Sancascianese vinta dal Giglio.

     

    Non c’è cosa più gradita
    per chi vince la partita
    di veder di verdi tinti
    gli avversari tutti vinti
    per la bil che in abbondanza
    gli è scoppiata nella panza.
    Gran capon che nella piazza
    dalla rabbia ci stramazza
    senza gomiti è rimasto
    e col rodersi s’è guasto
    con il fegato la bile
    sol perché è un gran vile.
    Gli darò un buon consiglio:
    “Se vuoi batter quei del Giglio
    la polemica non vale
    devi smetter di far male
    quei carracci di cartone
    dei buttargli nel bidone”.
    Or Pasquino lo saluta
    Gli consiglia la cicuta
    che gli serva ben da cura
    per l’oscura sua natura
    d’invidioso maldicente
    che gli brucia nella mente.

     

    Pasquino Terzo

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...







    I Cammini dell'Acqua