spot_img
spot_img
spot_img
spot_img
giovedì 30 Giugno 2022
spot_img
spot_img
Altre aree
    spot_img

    La giovane riesce a raggiungere un obiettivo inseguito con passione: brava!

    Giulia Giannini ha realizzato un sogno, aprire una pasticceria tutta sua. Un sogno coltivato, curato, cresciuto giorno dopo giorno. Un sogno figlio dei suoi 26 anni, dell'amore per i dolci, di chi vuol dare un sorriso a chi mangia una fetta di una sua torta.

     

    Ed è così che nel pomeriggio di sabato 9 febbraio si sono aperte, in via Roma 48 a San Casciano, le porte della nuova  pasticceria "Pan di Zucchero". Tante le persone che hanno voluto festeggiare questo evento. In molti hanno fatto la fila per salutare Giulia, indaffaratissima e felice di ricevere tanti complimenti.

     

    Tra gli amici che attendevano per entrare, in molti hanno ricordato la sua passione per fare i dolci: e dalla produzione esposta si è visto e potuto gustare fin da subito la "stoffa" della pasticcera.

     

    La sua è una pasticceria artigianale con produzione propria, un ambiente intimo, accogliente e confortevole. Poi il sorriso di Giulia, con la sua faccia solare (precisiamosubito, è già impegnata… sentimentalmente), saprà davvero prendere i clienti per la “gola”.

     

    In bocca al lupo Giulia, anche da parte di tutta la redazione de Il Gazzettino del Chianti e delle colline fiorentine.

    di Antonio Taddei

    © RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...