venerdì 23 Ottobre 2020
Altre aree

    Puliamo il bosco. Decine di sacchi pieni di vetro e plastica. I volontari fanno “piazza pulita”

    Il Comune di San Casciano ha aderito all’iniziativa di respiro nazionale Puliamo il mondo, promossa da Legambiente: l'iniziativa a Mercatale e nelle campagne circostanti

    MERCATALE (SAN CASCIANO) – I sancascianesi hanno mantenuto l’impegno a rendere il luogo in cui vivono un posto migliore. 

    Una ventina i sacchi di spazzatura riempiti dai volontari che hanno aderito all’iniziativa “Puliamo il mondo”, messa in campo sabato 26 settembre tra le piazze e i giardini pubblici e nelle aree di campagna di Mercatale.

    I cittadini hanno passato al setaccio e ripulito dai rifiuti, prevalentemente oggetti e materiali di piccole e medie dimensioni in vetro e plastica, il bosco della Biscondola, via Luiano, il campo sportivo e le piazze di Mercatale, piazza Tellini, piazza Vittorio Veneto, piazza del Popolo.

    L’iniziativa con la quale il Comune ha aderito alla campagna nazionale, promossa da Legambiente, è stata partecipata da un gruppo di residenti (tra cui molti giovani) con l’obiettivo di sensibilizzare la comunità sull’importanza della responsabilità collettiva nelle azioni di tutela e prevenzione ambientale.

    E’ stata raccolta e rimossa una consistente quantità di rifiuti indifferenziati.

    Ad aver organizzato la giornata di pulizia straordinaria che ha messo la comunità al centro per liberare San Casciano dall’usa e getta è stata l’assessora all’ambiente Consuelo Cavallini.

    “I cittadini hanno dimostrato ancora una volta che la cura del patrimonio pubblico richiede attenzione, costanza e pratica quotidiana” ha dichiarato l’assessore Cavallini.

    “Un ambiente pulito – ha rimarcato – è un territorio più vivibile per tutti. Se ognuno applica nella quotidianità i principi della cultura sostenibile e fa la propria parte differenziando e conferendo correttamente la qualità della vita migliora per un’intera collettività con importanti benefici economici oltre che ambientali”.

    “E’ stata l’occasione per ricordare che la formula Puliamo il Mondo – ha continuato l’assessora Cavallini – richiama in realtà un concetto parallelo che non si riferisce solo ai rifiuti materiali ma a quelli invisibili”.

    “Quando ci si unisce per rafforzare un obiettivo comune che tende a diffondere azioni virtuose – ha aggiunto – a manifestare prima di tutto rispetto per l’ambiente si mette in campo un’azione di inclusività e solidarietà”.

    “Ritrovandoci ancora una volta per la salvaguardia del nostro patrimonio pubblico – ha concluso – abbiamo constatato il valore del volontariato che invita a godere della bellezza del territorio liberato dai pregiudizi e da ogni tipo di rifiuto invisibile”.

    All’iniziativa ha preso parte anche l’assessore alle politiche sociali ed educative Elisabetta Masti.

    Un ringraziamento è rivolto dall’amministrazione comunale al Circolo Legambiente Chianti fiorentino e tutti i cittadini che hanno collaborato all’iniziativa che si è svolta nel rispetto delle normative anti-Covid.

    @RIPRODUZIONE RISERVATA

    Sostieni il Gazzettino del Chianti

    Il Gazzettino del Chianti e delle Colline Fiorentine è un giornale libero, indipendente, che da sempre ha puntato sul forte legame con i lettori e il territorio. Un giornale fruibile gratuitamente, ogni giorno. Ma fare libera informazione ha un costo, difficilmente sostenibile esclusivamente grazie alla pubblicità, che in questi anni ha comunque garantito (grazie a un incessante lavoro quotidiano) la gratuità del giornale.

    Adesso pensiamo che possiamo fare un altro passo, assieme: se apprezzate Il Gazzettino del Chianti, se volete dare un contributo a mantenerne e accentuarne l’indipendenza, potete farlo qui. Ognuno di noi, e di voi, può fare la differenza. Perché pensiamo che Il Gazzettino del Chianti sia un piccolo-grande patrimonio di tutti.

    Leggi anche...